Domenica 09 luglio – V dopo Pentecoste – Abramo

Educarsi al pensiero di Cristo/2

per una comunità missionaria feriale

 

Il nuovo Arcivescovo di Milano

 

Il vicario generale, monsignor Mario Delpini, ha presieduto, nella basilica di Sant'Ambrogio, la Celebrazione eucaristica per la Professione religiosa dei Voti perpetui di tre nuove consacrate.

Il vicario generale, monsignor Mario Delpini, ha presieduto, nella basilica di Sant’Ambrogio, la Celebrazione eucaristica per la Professione religiosa dei Voti perpetui di tre nuove consacrate.

Nasce a Gallarate, in provincia di Varese ed arcidiocesi di Milano, il 29 luglio 1951, da Antonio e Rosa Delpini, terzo di sei figli.

Cresce a Jerago con Orago, nella parrocchia san Giorgio di Jerago, frequentando le scuole del paese fino alla quinta elementare. Frequenta le scuole medie e i due anni del ginnasio nella scuola statale di Arona, risiedendo nel Collegio De Filippi. Entra nel Seminario di Milano nella sede di Venegono Inferiore, nell’ottobre 1967, per frequentare la I liceo classico. Il 7 giugno 1975 è ordinato presbitero, nella cattedrale di Milano, dal cardinale Giovanni Colombo.

Dal 1975 al 1987 insegna nel seminario minore della diocesi di Milano, prima a Seveso poi a Venegono Inferiore. In questi anni consegue la laurea in lettere presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano con una tesi su La didattica del latino come introduzione alla Esegesi dei classici; la licenza in teologia presso la facoltà teologica dell’Italia settentrionale con una tesi su La nozione di teologia di Giovanni Pico della Mirandola. Alunno del Pontificio seminario lombardo, frequenta l’Istituto Patristico Augustinianum di Roma, fino ad ottenere il diploma in Scienze Teologiche e Patristiche. Può allora dedicarsi all’insegnamento della lingua greca e della patrologia presso il Seminario di Milano, nelle sedi di Seveso e Venegono Inferiore.

Nel 1989 viene nominato rettore del seminario minore di Venegono Inferiore; nel 1993 diventa rettore nel quadriennio teologico; dal 1993 al 2000 è docente della facoltà teologica dell’Italia settentrionale e presso il seminario arcivescovile nelle sedi di Saronno e poi di Seveso. Dal 2000 al 2006 è rettore maggiore dei seminari di Milano.

Nel 2006 viene nominato vicario episcopale della Zona Pastorale VI di Melegnano, lasciando gli incarichi ricoperti in seminario.  Il 13 luglio 2007 papa Benedetto XVI lo nomina vescovo ausiliare di Milano e vescovo titolare di Stefaniaco  riceve l’ordinazione episcopale il 23 settembre dello stesso anno, nella cattedrale di Milano, con il vescovo Franco Giulio Brambilla, dal cardinale Dionigi Tettamanzi, coconsacranti l’arcivescovo Francesco Coccopalmerio (poi cardinale) ed i vescovi Marco Ferrari, Renato Corti (poi cardinale) e Giuseppe Betori (poi arcivescovo e cardinale).

Nell’ambito della Conferenza Episcopale Lombarda ricopre, dal 2007 al 2016, l’incarico di segretario. Nell’ambito della Conferenza Episcopale Italiana è membro della Commissione per il Clero e la Vita Consacrata.

Il 5 aprile 2012, durante la Messa del crisma, il cardinale Angelo Scola rende nota la sua nomina a vicario generale dell’arcidiocesi ambrosiana, avvenuta il 29 giugno successivo. Il 21 settembre 2014 il cardinale Scola lo nomina vicario episcopale per la formazione permanente del clero e responsabile dell’Istituto Sacerdotale Maria Immacolata, che si occupa dei presbiteri del primo quinquennio di ordinazione. Il 07 luglio 2016 papa Francesco nomina Mons. Mario Enrico Delpini 148°Arcivescovo di Milano.


 

Accogliamo come un dono e accompagniamo con la preghiera intensa questo passaggio importante nella vita della nostra chiesa ambrosiana. Mons. Delpini, don Mario come tutti lo abbiamo chiamato finora, conosce bene la nostra diaconia, le nostre comunità e tutta la diocesi. Cammineremo insieme a servizio dell’ annuncio del Vangelo.


 

Nel trasferimento a Varese mi libero di un po’ di libri…  li trovate in fondo alla        chiesa di S. Stefano. Chi desidera  prenderli potrà fare – se vuole – un dono per il  “Giardino della Carità”    dF


 La Zona Pastorale di Monza per i Decanati di Seregno Seveso, Carate, Desio e Lissone propone il

 SECONDO ANNO

DI SCUOLA DI TEOLOGIA PER LAICI

presso Centro Pastorale Ambrosiano di Seveso

 

L’ UOMO IN CRISTO

da giovedì 05 ottobre 2017 a giovedì 01 marzo 2018 ore 20.45 -22.30

FINALITA’

  • offire una formazione teologica di base
  • aiutare a comprendere la fede cristiana e ad esprimerla in modo convincente
  • rispetto alla catechesi per gli adulti presenta un approfondimento di nozione di fede e ne propone uno scavo critico

DESTINATARI

La scuola è rivolta a tutti coloro che intendono approfondire il discorso sulla fede, compresi coloro che cercano un serio confronto con l’annuncio cristiano.

 

PROGRAMMA SUL VOLANTINO (in chiesa e in segreteria)

ADESIONI Segreteria S. Stefano (9.30 -11.30); Euro 50


 

Do 09 V domenica dopo PentecosteAbramo

Festa in piazza Esedra con la Società S. Vincenzo de Paoli

sono graditi dolci da mettere in vendita

08.00 S. Messa

10.30 S. Messa Pro-Populo

Lu 10 08.30 S. Messa deff. Ghezzi Pietro, Agnese e Lorenzo
Ma 11 S. Benedetto Abate patrono d’ Europa – Festa

09.00 S. Messa Cazzaniga Alessandro secondo le intenzioni di un offerente

Me 12 Ss. Nabore e Felice martiri

08.30 S. Messa deff. Santina e Primo Rascioni

Gi 13 08.30 S. Messa

Gita “Isola Comacina”. Non essendo una gita al parco acquatico, non sarà necessario tenere aperto l’oratorio…

Ve 14 S. Camillo de Lellis

19.30 INIZIO FESTA CONCLUSIVA OFE

Cucina funzionante fino alle 21.00

A seguire giochi genitori-figli e tanto coinvolgimento tra generazioni

20.30 S. Messa deff. Rosa e Giacomo Antonini

Sa 15 S. Bonaventura

Inizio vacanza medie a Auronzo di Cadore

16.30-17.30 CONFESSIONI

18.00 S. Messa più battesimo. Deff.  Piva, Biscaro e Boccardo

Do 16 VI domenica dopo PentecosteMosè

Gruppo Adolescenti 2017-18

 

Catechesi

Tutti i lunedì dalle 20.30 alle 21.30

 

Corso animatori

Alcune domeniche dalle 17.30 alle 19.00… date:

12 novembre

21 gennaio

11 febbraio

11 marzo

Incontri serali di maggio

 

Chi non farà il corso animatori non potrà fare l’animatore